domenica 7 febbraio 2016

Breve descrizione dei movimenti artistici, il Romanticismo.


Movimento artistico che ha il suo apice tra la fine del settecento e l’inizio dell’ottocento e si espande velocemente dall’Europa agli Stati Uniti.

Difficile dare una definizione univoca al romanticismo, il fenomeno è così diversificato che comprende varie e differenti correnti.

I romantici danno spazio all’immaginazione, all’espressione dei sentimenti. Le opere di questi artisti raccontano l’amore, la paura, la desolazione e la malinconia. Si concentrano sulle emozioni umane poste davanti al vivere quotidiano, “narrano” del controverso sentimento umano nei confronti della morte, delle forze della natura, ma soprattutto spicca l’introspezione e il paragone che evidenzia l’infinita “piccolezza” umana di fronte all’universo.

Il movimento si spegne lentamente intorno alla metà del diciannovesimo secolo ma tendenze romantiche si riscontrano nelle opere di artisti del ventesimo secolo come l’espressionismo e il neoespressionismo.

Grandi artisti resi immortali da opere legate a questo movimento, oltre a Friedrich (nell’immagine “Due uomini al sorgere della luna”) e Turner, forse gli esponenti più in vista, ricordiamo: Martin, Etty, Goya, Constable, Allston e Gericault.


(Alcune nozioni del testo sono tratte da : The art book)


 
 
 
 

6 commenti:

  1. Entrare nel tuo blog Romualdo è come seguire una lezione di storia dell'arte!
    E' tutto molto interessante, quando avrò più tempo entrerò con calma nel merito dei vari esponenti del romanticismo che hai nominato.
    Un caro saluto da una "romantica" lettrice. Ciao G.Piera

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao GianPiera, addirittura "lezione", mi fa piacere che ho suscitato curiosità, queste brevi descrizioni sono solo un punto di partenza di un percorso lungo, variegato e affascinante.
      Buona giornata.

      Elimina
  2. Beh, adesso aspetto la recensione al quadro dei due uomini e la luna...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Silvana, potrebbe essere l'argomento di un prossimo articolo, è un dipinto particolare, all'apparenza sembra non avere lati "nascosti" ma in profondità ha molto da dire. Ci tornerò prossimamente.
      Grazie, buona serata.

      Elimina
  3. Ciao Romualdo!
    Ho letto tutto con grande interesse...
    Sai pochi giorni fa hanno proposto in TV il film sulla vita di Turner.
    Sono ancora sconvolta, era un grande artista ma come essere umano non saprei...
    Abbraccio grande.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Pia, circa due anni fa avevo pubblicato un post che parlava brevemente di Turner, cerco di concentrarmi sulle opere più che sugli artisti, certo è fondamentale conoscere i retroscena della vita privata per capire meglio l'arte che hanno prodotto, ma lascio in disparte i giudizi sui comportamenti personali. Penso sia importante valutare l'opera isolandola dal resto, altrimenti cosa potremmo pensare di Caravaggio o Picasso, solo per citarne due?
      Un abbraccio a te, grazie e buona serata.

      Elimina