domenica 9 agosto 2015

Breve descrizione dei movimenti artistici, l'Arte informale.


Indica un nuovo modo di creare immagini senza fare ricorso a forme riconoscibili, fu coniato in Francia nei primi anni del dopoguerra

Abbandonare le forme geometriche e figurative per creare un nuovo linguaggio artistico, questo è in sintesi l’obbiettivo di questa corrente interpretativa.

Ha sviluppato in quegli anni segni e metodi all’insegna dell’improvvisazione.

Con capitale artistica Parigi, l’arte informale trovò terreno fertile anche nel resto d’Europa, in particolare in Italia, Spagna e Germania.

Si tratta di una categoria artistica decisamente variegata e conta tra le proprie file artisti diversi tra loro come Jean Frauturie e Hans Hartung (nella foto una sua opera). Altri artisti come Riopelle, Soulages, Burri e Tàpies, hanno “inciso” il proprio nome nella storia di questo movimento.


(Le nozioni del testo sono tratte da : The art book)

Nessun commento:

Posta un commento