mercoledì 30 dicembre 2015

Breve descrizione dei movimenti artistici, la Pop Art.


Movimento che prende vita in Gran Bretagna e negli Stati Uniti nei primi anni cinquanta del 900.

Gli artisti di questa corrente si ispirano alle immagini della cultura popolare, mostrano le abitudini della società consumistica.

Dalla pubblicità ai fumetti fino ai prodotti di massa, tutti hanno un ruolo in questo movimento, Richard Hamilton definisce questo “metodo” artistico, «popolare, transitorio, usabile, economico, giovane, spiritoso, sexy, atletico, affascinante e un grosso affare».

Popolare, appunto, a questo si riferisce chi crede nel gruppo, ritrarre la vita moderna con tutti gli eccessi e l’omologazione di chi subisce passivamente il consumo industriale, tutto uguale, tutto ripetuto all’infinito e che lascia poco spazio alle idee e ai gusti personali.

Nella pittura i contenuti sono spesso evidenziati da tecniche di tipo fotografico, immagini ripetute continuamente nella stessa opera.

Nella scultura  si notano scene di vita quotidiana, dove vengono minuziosamente curati i dettagli  ma la mancanza di colore, spesso le sagome sono lasciate “al naturale”, rende l’insieme piatto e omologato. (un esempio viene dall’immagine che raffigura l’opera di George Segal, The Dancer).

Il fotomontaggio, il collage e l’assemblaggio sono altre tecniche comuni alla Pop Art.

P. Blake, Dine, Hamilton, Jones, Kitaj, Lichtenstein, Oldeburg, Rosenquist, Thiebaud, Warhol, Wesselmann e lo stesso Segal, sono solo alcuni degli esponenti di un movimento che ha lasciato un’impronta indelebile nell’arte del secolo scorso e che continua ad influenzare gli artisti di oggi.


(Alcune nozioni del testo sono tratte da : The art book)

    

6 commenti:

  1. Caro Romualdo, colgo l'occasione ora per farti gli auguri di buon anno!
    Domani che è l'ultimo giorno non ne sono sicuro se sarò al PC.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Tomaso, tanti auguri anche a te, che sia l'anno più bello.
      A presto.

      Elimina
  2. Ciao Romualdo!
    Volevo farti gli auguri di un meraviglioso nuovo Anno amico caro.
    Auguriiiiiiiiiii...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Pia, grazie, ti auguro un anno dove possano realizzarsi i sogni più grandi.
      Un abbraccio carissima.

      Elimina
  3. Non la amo pRticolarmente. Ti auguro uno splendido anno nuovo !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Marina, fra tutti i vari movimenti questo è quello che apprezzo meno, non riesco a capirlo fono in fondo, chissà che con il tempo possa cambiare il modo di approcciarmi a questa corrente, evidentemente non sono il solo.
      Grazie, ti auguro un anno pieno di soddisfazioni, auguri.

      Elimina