giovedì 27 agosto 2015

Breve descrizione dei movimenti artistici, la Confraternita dei preraffaelliti.


Un gruppo di giovani artisti inglesi costituisce la confraternita nel 1848.

Delusi da quella che definiscono la decadenza della pittura britannica, i preraffaelliti ricercano la spontaneità dell’arte italiana prima di Raffaello, l’esempio sono le opere di Botticelli e Filippo Lippi.

I dipinti dei preraffaelliti rappresentano scene storiche, religiose e soprattutto letterarie, con intenti moralistici sui comportamenti di quel periodo e sui rapporti sociali.

La ricchezza dei dettagli e la capacità di evidenziare i particolari decorativi delle scene ritratte, sono una delle caratteristiche del gruppo.

Tra i più noti sicuramente ci sono Waterhouse (nell'immagine a destra “Marina in the South”) Rossetti, Hunt e Millais (nell'immagine sopra (Ophelia).



(Alcune nozioni del testo sono tratte da : The art book)

8 commenti:

  1. Salve Romualdo,
    una scuola di grande prestigio e molto vicina al gusto classico di noi Italiani, che ritroviamo canoni ed echi della nostra epoca d'oro rinascimentale.
    Un caro saluto
    Marilena

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Marilena, il rinascimento italiano è stato fondamentale per l'arte (e non solo) di quell'epoca e degli anni seguenti, tutt'oggi si nota l'influenza di quel periodo eccezionale e ciò è dovuto anche a questo gruppo che ha rinverdito i fasti degli anni, appunto, "preraffaelliti".
      Grazie, un affettuoso saluto anche a te.

      Elimina
  2. Sono sempre affascinata dai tuoi post. Sono solo alcune pennellate sull'argomento che vuoi trattare, come è giusto che sia, trattandosi di un blog.
    Ma lo stile e le parole usate, la semplicità di esposizione attirano subito l'attenzione dei visitatori sempre un po' frettolosi.
    Complimenti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ambra, grazie infinite, i casi erano due, o approfondire l'argomento, e in questo caso le cose da dire sono moltissime con il rischio di annoiare il lettore (io stesso fatico a seguire post molto lunghi, se non altro per la retroilluminazione di pc, tablet o smartphone) l'altra possibilità era quella di dare una "pennellata" (bello il termine da te usato) per raccontare in breve la il susseguirsi dei movimenti artistici che hanno fatto la storia della pittura e dell'arte in generale.
      Grazie di cuore, Buona giornata.

      Elimina
  3. Resto sempre stregata da questa scuola, mi sembra di trovare del mistero, dei segreti dentro questi dipinti, come se da ujn momento all'altro si animassero e mostrassero il prosieguo dell'azione..
    Sempre splendidi questi post..
    Grazie Romualdo caro..
    Una dolce nottata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Nella, inutile negare l'incredibile fascino trasmesso da questi artisti, forse, mai come in questo periodo la pittura diviene poesia, le rappresentazioni di questo gruppo ci conducono nel tempo, passato, futuro e spesso alternativo, un viaggio in un altro mondo.
      Grazie a te Nella, buon fine settimana.

      Elimina
  4. Water house uno dei miei preferiti! Fino a poco tempo fa credevo fosse settecentesco, solo di recente mi sono imbattuta in un articolo sui preraffaelliti....e ora vedo il tuo: che sincronismo! Ottimo questo post è la scelta delle immagini!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Marina, a William Waterhous ho dedicato uno dei primi post di questo blog, (Lady of Shalott ), lo trovo semplicemente favoloso, la malinconia descritta con poetico realismo e al tempo stesso con un'aura "da favola".
      Le coincidenze diventano sempre più numerose quando ci lasciamo andare alla curiosità, si scoprono cose nuove e subito dopo troviamo approfondimenti sullo stesso argomento.
      Grazie per i complimenti, fanno sempre piacere.
      Buona serata, a presto.

      Elimina