giovedì 16 marzo 2017

Il fascino dell'autoritratto, Marie-Louise-Elisabeth Vigée-Lebrun


Autore:   Marie-Louise-Elisabeth Vigée-Lebrun

Titolo dell’opera: Autoritratto – 1790

Tecnica: Olio su tela

Dimensioni: 100 cm x 81 cm

Ubicazione attuale:  Galleria degli Uffizi, Firenze.





Un fascio di pennelli stretti nella mano sinistra mentre con la destra dipinge uno dei ritratti che ne hanno decretato il successo tanto da essere considerata una delle più grandi ritrattiste del suo tempo.

Lo sfondo neutro spinge a concentrare l’attenzione sulla graziosa ed elegante figura, lo sguardo sereno e orgoglioso accompagna il dolce sorriso e ci lascia immaginare la personalità dove spiccano il fascino e lo spirito “artistico”.

Il colletto del vestito cromaticamente in opposizione al vestito stesso sono arricchiti dalla fusciacca di un rosso intenso.

All’epoca dell’autoritratto aveva 35 anni ma ha voluto idealizzare la propria immagine ritraendosi nelle “vesti” di una giovane fanciulla.

4 commenti:

  1. Caro Romualdo, certo che con i autoritratti ogni grande artista lo cerca di realizzare, e quasi sempre con successo.
    Ciao e buona serata caro amico con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Tomaso, l'artista quando "compone" un autoritratto realizza l'idea che ha di se stesso, spesso ne da un'interpretazione idealizzata.
      In fondo chiunque si vede diverso da come in realtà è visto gli altri.
      Grazie, un abbraccio a te, buona serata.

      Elimina
  2. Anche questo è stupendo... di recente hanno fatto vedere in TV uno speciale su di lei!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Marina, si tratta, per me, di uno dei più belli tra i moltissimi autoritratti che la storia della pittura ci ha regalato.
      Buon fine settimana.

      Elimina