mercoledì 8 febbraio 2017

Il "magico" mondo di Susanna, Albrecht Altdorfer.


Autore:   Albrecht Altdorfer
 
 Titolo dell’opera: Susanna al bagno – 1526
 
 Tecnica: Olio su tavola
 
 Dimensioni: 74,8 cm x 61,2 cm
 
Ubicazione attuale:  Alte Pinackothek, Monaco.



 
 

 
Una versione del tutto originale del racconto biblico che narra della bella Susanna che si accinge a fare un bagno, due vecchi prima la spiano mentre si spoglia poi si fanno avanti con proposte indecenti, al rifiuto della giovane i due, che da poco sono stati nominati giudici, l’accusano pubblicamente.

Susanna viene portata davanti al tribunale dove è condannata di adulterio e messa a morte tramite lapidazione. L’intervento del profeta Daniele scongiura l’ingiustizia e smaschera i vecchi calunniatori.
L’episodio qui raccontato lascia però i protagonisti a margine del dipinto.
Altdortfer “utilizza” la storia di Susanna come pretesto per mettere in mostra il talento nell’eseguire le forme architettoniche del lussuoso ed elegante palazzo.
In basso a sinistra viene ambientata la scena sopra descritta, notiamo che Susanna non sta facendo un bagno, si limita ad un pediluvio e mostra solamente uno scorcio delle gambe. Accanto al gruppo di giovani donne c’è in effetti una vasca come a dirci che Susanna si sarebbe apprestata a fare il fatidico bagno non appena l’osservatore se ne fosse andato.
Dietro il boschetto si vedono a stento i due vecchi che spiano la fanciulla ma sono relegati ad una parte di poco conto.
Non c’è nessun’altro accenno al resto della storia a dimostrazione che il pittore di Regensburg mirava a mostrare altro.
Tra le molte cose che si notano spicca l’ancella che si avvia a salire le scale con in mano un giglio, rappresentazione della purezza.
Ma è impossibile osservare il dipinto senza rimanere incantati dal palazzo che maestoso si erge fino a lambire il cielo, stupendo l’effetto del cielo stesso e incantevole la sfumatura delle nuvole a creare un vortice suggestivo.
Il grande albero a sinistra copre l’intero lato del quadro e sale facendo da cornice all’opera, la rocca e il castello alle spalle del palazzo e soprattutto il paesaggio sullo sfondo che si allontana  fino alle maestose montagne, sono il completamento di un’opera di grandissimo fascino dove il talento artistico si accompagna alla bellezza assoluta del mondo fantastico di Altdorfer.

Particolare dell'opera che mostra l'evento legato al titolo
 

4 commenti:

  1. Nonostante la quantità di altri dettagli e il maestoso palazzo io non riesco a guardare che quel cielo... tutto il resto mi sembra un attimo immortalato che posso guardare quando voglio mentre quel blu e quelle nuvole mi sembrano in movimento!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Anna, sono pienamente d'accordo con te, il vortice, come l'ho definito, delle nuvole in cielo sembra in perenne movimento, sicuramente è il cielo a dare movimento all'opera e di conseguenza a trasmettere al dipinto e di riflesso all'osservatore, un forte senso di vitalità.
      Grazie, buona serata.

      Elimina
  2. Risposte
    1. Ciao Marina, d'accordissimo con te.
      Buona serata.

      Elimina