sabato 28 gennaio 2017

Il vuoto del cromatico nello spazio del colore, Louis Miller.


Autore:   Louis Morris

Titolo dell’opera: Alpha Phi – 1961

Tecnica: Acrilico su tela

Dimensioni: 259 cm x 495 cm

Ubicazione attuale:  Tate Gallery, London.






Rivoli di colore partono dal bordo della tela e si dirigono verso il centro formando due ali che fanno da cornice al nucleo dell’opera formato dalla nuda tela.

L’impressione che ne percepiamo è di uno scorrimento dei colori acrilici come se, fatti sgocciolare sulla tela, animati da vita propria decidono di dirigersi verso il fondo.

I colori seguono lo stesso percorso affiancati, corrono paralleli senza mai incontrarsi.

Ma come detto il nucleo dell’opera è la parte centrale dove spicca la grezza ed uniforme tinta della tela, Morris sviluppa questo nuovo stile pittorico che riconosce nella purezza cromatica del tessuto l'anima del dipinto.

L’obbiettivo del pittore è quello di ricreare un senso di vuoto che rappresenti uno stato di profonda meditazione, difficile riconoscerlo immediatamente, forse tutto dipende dallo stato d’animo di chi si accinge ad una più approfondita interpretazione.

Nessun commento:

Posta un commento