venerdì 23 dicembre 2016

Il fumetto e la sublimazione della generazione Pop. Roy Lichtenstein.


Autore:   Roy Lichtenstein

Titolo dell’opera: In the car – 1963

Tecnica: Magna su tela

Dimensioni: 172 cm x 203,5 cm

Ubicazione attuale:  Scottish National Gallery of Modern, Edimburgh.
 



Lo stile diretto e i colori primari espressi con forza colpiscono l’osservatore che "incontra" questi fumetti in formato gigante.

Il dipinto, come molte altre opere del pittore newyorchese, è la riproduzione della vignetta originale, imitazione fedele anche nei più piccoli particolari. Infatti è riprodotta  anche  la grossolana retinatura dovuta alla qualità piuttosto scarsa della carta utilizzata per i fumetti.

Le immagini originali fanno parte di una serie, di una storia, raccontate all’interno di albi o strisce che quotidianamente apparivano sui giornali.

Lichtenstein invece la estrae dal contesto e la presenta come un’opera unica, con l’obbiettivo di mostrare l’estetica contemporanea dell’America degli anni sessanta.

Esponente di prim’ordine della Pop Art, Lichtenstein cerca la trasformazione in forme artistiche di manufatti e prodotti di largo consumo mostrandoci quanto le forme comuni possono riconvertirsi in opere d’arte.

 

12 commenti:

  1. Su questo bel fumetto apro una nuvoletta e vi scrivo dentro: "BUON NATALE E FELICE ANNO NUOVO" caro Romualdo. A presto G.Piera

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao GianPiera, grazie.
      Tantissimi auguri di un sereno Natale e di un anno nuovo colmo di meraviglie.

      Elimina
  2. Risposte
    1. Ciao Moz, forse è il manifesto assoluto dell'arte pop, Lichtenstein ha raccontato, artisticamente, il mondo "popolare", in modo più incisivo e diretto di Andy Warhol, icona assoluta della Pop Art.
      Grazie, buona giornata.

      Elimina
    2. Sì, lo penso anche io!!
      Buone Feste!

      Moz-

      Elimina
    3. Buone feste a te Moz, tantissimi auguri.

      Elimina
  3. Complimenti Romualdo, post super per me. Ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Pia, grazie infinite, un'opera che non trova moltissimi estimatori ma che, a mio avviso, ha tracciato un percorso fondamentale per l'arte contemporanea e per quello che rappresenta, descrivendo il costume ed il pensiero di quel periodo e ha inevitabilmente influenzato la società nella sua evoluzione.
      Buona giornata, a presto.

      Elimina
  4. Non amo particolarmente questo genere ma devo dire che ha tracciato un solco importante nell'arte moderna senza nulla togliere all'abilità dell'artista.
    Un abbraccio di cuore per sfavillanti festività mio caro Romualdo e come sempre grazie di tutto e per tutto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Nella, un genere "pittorico" che non esprime quella poesia che possiamo "respirare" in altre opere, ma anche questo dipinto, come molti altri quadri legati a questa corrente, ci racconta il suo tempo.
      Un abbraccio a te, sono io che ti ringrazio e ti auguro ogni bene e tanta serenità.

      Elimina
  5. Risposte
    1. Ciao Marina, non sono moltissime le persone che la pensano come te, la Pop Art è un modo di intendere l'arte che non affascina immediatamente ma che necessita di tempo per costruire un contatto con l'osservatore.
      Mi fa piacere che sia di tuo gradimento.
      Grazie e buona serata.

      Elimina