martedì 15 novembre 2016

La grande presenza della Vergine. Fernando Botero.


Autore:   Fernando Botero

Titolo dell’opera: Signora di Cajica – 1972

Tecnica: Olio su tela

Dimensioni: 234,5 cm x 182 cm

Ubicazione attuale:  Collezione privata.
 
 
 



Lo stile inimitabile di Botero si ripresenta in quest’opera di grandi dimensioni.
L’immagine universalmente conosciuta della Madonna che tiene tra le braccia il figlio viene rappresentata come un’enorme figura che prende inevitabilmente il sopravvento sulle minuscole figure in secondo piano.


La maestosità della Vergine è evidenziata anche dal serpente intrappolato sotto i piedi, il rettile appare lungo in modo innaturale tanto da creare l'idea della grandezza della protagonista.

Dietro la figura di Maria lo scenario si presenta su tre livelli, l’arco di nuvole in alto si presenta cupo e minaccioso ma ad alleggerire la “pressione” ecco comparire una mano che porge un fiore quasi ad offrire un simbolo di pace.
Dietro la prestante figura troviamo la folta chioma di un albero, dove sbucano i volti di minuscoli personaggi, osserviamo oltre ad un angelo, santi, suore, frati ed alti prelati, da notare due frutti che cadono dall’albero, forse due mele, richiamo al peccato originale.
Il livello inferiore ci presenta un paesaggio lontano, raffigurazione del mondo che trova beneficio dallo schiacciamento del serpente per mezzo di Maria.
Una ricostruzione che va oltre gli schemi canonici pur mantenendo intatte le linee dettate dai vangeli.
Botero, nato in Colombia, si misura con l’immagine della Madonna, considerata senza dubbio alcuno la figura religiosa più importante dell’America latina.

2 commenti:

  1. Ciao Romualdo!
    Che bella quest'opera! Ho sempre provato una forte simpatia nei confronti dei suoi lavori che tra l'altro ho avuto la fortuna di vedere da vicino (non il quadro però).
    Abbraccio forte e ti auguro una splendida serata. : *

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Pia, Botero con le sue "rotondità" racconta con estrema leggerezza e attenzione gli eventi passati e presenti, ma sempre con un senso di grande gioia e serenità.
      Forse per questo motivo, quando osservo le sue opere, raggiungo sempre uno stato di grande tranquillità.
      Grazie, un abbraccio a te, buona giornata.

      Elimina