martedì 29 novembre 2016

Cristo nel sepolcro. Hans Holbein (il Giovane).




Autore:   Hans Holbein (il Giovane)


Titolo dell’opera: Cristo nel sepolcro– 1521


Tecnica: Olio e tempera su legno


Dimensioni: 30 cm x 200 cm
 

Ubicazione attuale:  Kunstmuseum, Basilea.
 




Disteso su un lenzuolo bianco all’interno del sepolcro, Cristo morto ci appare come non l'abbiamo mai visto.

La luce che illumina la figura evidenzia il corpo smagrito e sono percettibili le infinite sofferenze, fisiche e psicologiche. L’espressione del viso ha catturato il dolore nella sua più intensa espressione.

Il pallore avvolge l’intera figura, il volto, la mano ed il piede mostrano già i segni della decomposizione. Una visione realistica della morte che fa risaltare maggiormente la potenza della Resurrezione. Anche il corpo martoriato e quasi in disfacimento può tornare alla vita mostrando l’onnipotenza di Dio.

Un’opera di grande impatto emotivo, difficile restare indifferenti davanti al dipinto, indipendentemente dalla “religiosità” dell’osservatore.

L’assenza della consueta enfasi che accompagna i canonici ritratti del Cristo morto, è la chiave che svela la profonda umanità di Cristo e che racconta in modo impietoso quello che inesorabilmente è il termine del nostro cammino terrestre.

Ai piedi troviamo l’iscrizione che ci indica l’anno di realizzazione e le iniziali dell’artista che firma cosi la sua opera.



 
 

6 commenti:

  1. Veramente unica questa rappresentazione del Cristo di Holbein il giovane. Se non fosse per quelle stigmate così ben evidenti, sembrerebbe un uomo qualunque.
    Davanti a quest'opera non si può fare a meno di emozionarsi profondamente.
    Grazie Romualdo perché seguendo il tuo blog vengo a conoscoscenza di opere davvero molto interessanti.
    Buona serata! G.Piera

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao GianPiera, l'intento è proprio quello di mostrare l'uomo, Cristo spogliato della sua aura divina che si mostra come un essere umano qualsiasi.
      La forza della successiva risurrezione esplode ancora più intensamente.
      Trovo anch'io emozionante quest'opera, mi rende felice l'idea di far conoscere dipinti meno conosciuti ma che meritano di essere ammirati.
      Felice serata, a presto.

      Elimina
  2. Davvero impressionante.
    Non conoscevo.
    Abbraccio, ciao Romualdo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Pia, forse più famoso per i ritratti alla corte di Enrico VIII, Holbein in quest'opera trasmette sensazioni ed emozioni di grande intensità, un dipinto che mi ha sempre impressionato.
      Un abbraccio a te, buona serata.

      Elimina
  3. Un grande artista, stupendo ogni dettaglio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Marina, dettagli di incredibile "realismo" emotivo.
      Buona serata.

      Elimina