mercoledì 24 agosto 2016

Sogni di primavera. Dante Gabriel Rossetti.


Autore:   Dante Gabriel Rossetti

Titolo dell’opera: Il sogno a occhi aperti (Monna primavera) – 1880

Tecnica: Olio su tela

Dimensioni: 159 cm x 93 cm

Ubicazione attuale:  Victoria and Albert Museum, Londra.
 
 
 


Resta sconosciuto il contenuto dei pensieri della donna, lo sguardo perso oltre l’orizzonte, l’espressione sognante che evidenzia uno stato di grande emozione.

Un libro è abbandonato in grembo mentre la mano sinistra trattiene senza forza, quasi abbandonata, una rosa.

Con la mano destra si aggrappa ad un ramo, sembra un accenno ad un abbraccio come se il gesto fosse rivolto ad un amore lontano.

Rossetti, come accade in altre opere, idealizza la figura femminile che appare nella sua dolcezza, sensualità e bellezza, circondata dalle infinite sfumature di verde. I rami degli alberi, le foglie e le pieghe dell’abito, ricamano una “nuvola” attorno al viso della giovane.

La primavera, sembra incarnarsi nella sognante figura della donna, che come accade in questa stagione, vede fiorire la speranza e il desiderio di un futuro forte di un’intensa passione.

8 commenti:

  1. Ciao Romualdo!
    Sai che tutte le volte che riosservo questo dipinto io leggo tanta tristezza nello sguardo di questa fanciulla?
    E come se il mio cuore le gridasse:"Non preoccuparti, tutto si sistemerà".
    La potenza della vera arte è proprio questo, suscitare pwnsieri e sentimenti a volte senza motivo...
    Grande artista e grande post. Grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Pia, l'arte non suscita pensieri senza motivo, ci trasmette dei messaggi che ognuno capta in modo diverso.
      E' vero ciò che dici, l'espressione della donna ci "racconta" molti stati d'animo tra cui può trasparire la malinconia e anche un'ombra, più o meno marcata di tristezza.
      Lo situazione emotiva dell'osservatore inoltre modifica, spesso in maniera determinante, la "comprensione" del messaggio artistico.
      Sono d'accordo con te, Rossetti è un favoloso artista, ti ringrazio per i complimenti, ma resta centrale la figura del dipinto.
      Grazie a te, buona giornata.

      Elimina
  2. Questa volta caro Romualdo, più che la figura della donna, sognante e romantica, mi colpisce la grande cura con la quale l'autore ha dipinto. Ogni sfumatura nell'abito come in tutto il resto sono veramente stupendi.Bellissimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Gian Piera, tecnicamente è un'opera di grande effetto, ogni particolare è curato in ogni suo aspetto. Come sempre non mi soffermo dettagliatamente sull'aspetto tecnico ma su ciò che l'opera ci racconta.
      Mi fa piacere che hai sottolineato le qualità "pittoriche" di Rossetti andando al di la dell'interpretazione personale.
      Grazie, buona serata.

      Elimina
  3. Uno dei miei pittori preferiti. In questo dipinto ci vedo una certa dose di tristezza espressa dal viso della donna. Come se volesse dire "nonostante è primavera io sono oppressa dai pensieri di passione". Come se non fosse per nulla certa che il suo sogno ad occhi aperti possa avere una realizzazione. Stupendo il gioco di sfumature per lo più sulla stessa gamma di colore. Un grande maestro: apprezzo molto anche la tua spiegazione che ha aggiunto punti di vista che non avevo contemplato. Ciao, buon week end!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Marina, come vedi la tua lettura apre ad un'altra ipotesi di pensiero, il tuo commento ci permette di avere un'ulteriore angolo di osservazione.
      Così come gli interventi precedenti anche il tuo contribuisce a creare l'immagine del dipinto che, come dici tu, è la realizzazione di un maestro della pittura del suo tempo e apprezzato tutt'ora.
      Grazie, buona serata.

      Elimina
  4. Sembrano pensieri tristi, sì, ma penso che quella meraviglia di ambientazione non possa che ispirare, infine, un sospiro e d un sorriso. Forse un sorriso rassegnato, comunque la prossima scena immagino potrebbe essere "un sorriso e via"!
    Raffinatissima e bellissima opera.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Anna, opera che lascia spazio a molte interpretazioni, anche per questo possiamo dire di trovarci di fronte ad un'opera di grande livello.
      Mi piace quando la definisci raffinatissima, l'eleganza dell'insieme è uno dei tratti più evidenti.
      Grazie, buona serata.

      Elimina