martedì 20 ottobre 2015

Breve descrizione dei movimenti artistici, il Gotico.


Lo stile gotico è stato predominante durante il medioevo, ha caratterizzato le principali cattedrali europee.

In questo periodo spiccano le pale d’altare ornate da merlature elaborate che richiamano l’architettura delle chiese.

La pittura e la scultura sono caratterizzate da figure riccamente decorate. Nella pittura stessa è praticamente assente la tecnica prospettica e non ci sono nemmeno dei tentativi di rappresentare lo spazio in tre dimensioni.

E’ all’inizio del quattrocento che l’arte comincia a farsi più elegante e raffinata, e cresce l’interesse per i soggetti di carattere naturalistico.

In questo periodo, nelle opere, si notano piccole e dettagliate rappresentazioni di fiori, piante e animali, che vanno a completare i dipinti fino ad allora concentrati sul soggetto.

Il tardo gotico si diffonde in molti paesi, ed è definito per questo “gotico internazionale”.

Lunga è la lista degli artisti legati a questa “scuola”, solo per citarne alcuni: Della Quercia, Beauneveu, Cimabue, S. Martini, Lorenzo Monaco, Duccio, Fouquet (nell’immagine la sua “Madonna del latte”), Lorenzetti, Gentile da Fabriano e Gaddi.


(Alcune nozioni del testo sono tratte da : The art book)


10 commenti:

  1. Bellissimo, sintetico e conciso...amo questo stile e spesso si mette in secondo piano la pittura che invece è molto particolare.
    Bravissimo Romualdo, abbraccio grande!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Pia, uno stile che è difficile da codificare, forse sono troppi gli anni che coprono questa "corrente", dai primi esempi di arte gotica, al "tardo gotico" c'è un intermezzo di sotto-stili che andrebbero approfonditi, per questo quando si parla di gotico spesso ci si riferisce all'architettura dimenticando la pittura che ha lasciato un'impronta fondamentale per l'arte, nella sua evoluzione.
      Grazie per le belle parole, un abbraccio a te, a presto.

      Elimina
  2. Un stile molto particolare, spesso "tridimensionale" :)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Moz, forse l'effetto tridimensionale si è palesato anche se non voluto, almeno nei primi anni, la prospettica e la profondità, in certi casi, riesce a trasparire, nonostante tutto.
      Grazie, buona serata.

      Elimina
  3. Da sempre mi attrae il gotico, così come mi affascina il Medioevo dall'inizio alla sua fine. In genere quando si pensa al gotico, si pensa a quelle grandiose cattedrali di cui si vanta buona parte d'Europa. Ma anche la pittura è stupenda, c'è la stessa cura, la stessa tensione verso la spiritualità che si trovano nelle chiese gotiche.
    Questa Madonna del latte poi è stupenda, con quei colori forti che danno risalto e luce al Figlio e alla Madre.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ambra, hai ragione, come dicevo a Pia il gotico ricorda immediatamente l'architettura, e come dici bene tu, è una forma d'arte che sprigiona spiritualità, forse perché è associata ai grandi luoghi di culto del medioevo.
      Riguardo al dipinto di Fouquet, è un'opera che non sono ancora riuscito a comprendere fino in fondo, e questo articolo, per me, è un passo di avvicinamento a questo modo di dipingere.
      Grazie, buona serata.

      Elimina
  4. Non conosco per niente questo stile, ne capisco molto poco!!!
    Ciao e buona pomeriggio caro Romualdo.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Tomaso, non importa quanto lo si capisce, l'importante è cosa ti trasmette.
      Grazie della visita, a presto carissimo.

      Elimina
  5. Molto interessante, credevo che il gotico fosse riferito solo all'architettura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Marina, in effetti quando si parla di gotico ci si riferisce spesso all'architettura, mentre la pittura e la scultura vengono messe (a torto) in secondo piano e non viene riconosciuta l'importanza che queste forme d'arte meritano.
      Grazie, buona domenica.

      Elimina