giovedì 10 settembre 2015

Breve descrizione dei movimenti artistici, il Dadaismo.


Il nome “dada”, usato senza un particolare significato, fu dato ad un movimento “anti artistico” di caratura internazionale attivo dal 1915 al 1922.

Il centro nevralgico del movimento era il “Cabaret Voltaire” di Zurigo, scrittori, pittori, musicisti e poeti con interessi simili si radunavano per sperimentare nuove attività come la poesia astratta o la pittura automatica.

Il dada rappresenta una violenta reazione al mondo artistico tradizionale: i suoi membri utilizzano ogni mezzo offerto dalla propria immaginazione per stupire e a volte, scandalizzare, l’opinione pubblica.

Il prodotto tipico del dadaismo è l’idea di utilizzare un oggetto ordinario e metterlo in mostra come opera d’arte (nell’immagine Duchamp – 63 attaccapanni).

Il movimento dada con il suo culto per l’irrazionalità, preparò il terreno per l’avvento del surrealismo (di cui tratteremo più avanti).



(Le nozioni del testo sono tratte da : The art book)
 
 
 

4 commenti:

  1. Devo dire, caro Romualdo, che queste tue rapide lezioni sui movimenti artistici sono davvero piacevoli, oltre che istruttive. Un vero corso divulgativo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ambra, mi fa immensamente piacere che ti piacciano le mie "brevi descrizioni", ma non esagerare, potrei montarmi la testa. Sono dei piccoli accenni che possono essere approfonditi, scopro ogni giorni dei risvolti nuovi ed interessanti, quando cerco di saperne di più su un argomento. ecco che spuntano altre "piste" da seguire, una scoperta continua e costante che mi piace raccontare agli amici (come sei tu) che mi seguono.
      Grazie Ambra, buona giornata.

      Elimina
  2. grazie anche di questa spiegazione... pur avendo la passione per il disegno ho un grande bisogno di imparare storia dell'arte

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Marina, questo blog mi permette proprio di approfondire la conoscenza dell'arte nelle sue innumerevoli forme, il percorso (nel mio caso) è lunghissimo, ma la cosa meravigliosa è che più strada percorro più sorprese incontro e maggiore è la voglia di scoprire nuove "terre", devo ringraziare voi amiche e amici che con i vostri interventi ed opinioni, contribuite all'esplorazione di un mondo favoloso e se questo può essere d'aiuto anche ad altri, ne sono immensamente felice.
      Grazie a te e buona domenica.

      Elimina