martedì 12 maggio 2015

Miriana, John Everett Millais


Autore:                          John Everett Millais

Titolo dell’opera:          Miriana – 1851

Tecnica:                        Olio su tela

Dimensione:                 59,5 x 49,5 cm

Ubicazione attuale:     Collezione privata





L’incredibile ricchezza di particolari e di colori ricorda le copertine elaborate e ricoperte di gemme dei manoscritti di età medievale.

Lo stile vittoriano si nota in tutta l’opera, le vetrate, la tappezzeria di pregio e le pregevoli decorazioni che si ispirano al disegno gotico.

Oltre all’elegante figura di Mariana avvolta in un castigato e allo stesso tempo sensuale abito di velluto, si evidenzia la cura dei particolari, il giardino autunnale all’esterno e la delicata opera di ricamo sul tavolo.

I colori caldi, la luce del sole che illumina la scena in diagonale, si contrappongono ad una sensazione di “freschezza” artistica e ambientale resa mirabilmente dalla studiata e tutt’altro che casuale distribuzione di alcune foglie depositate sul pavimento e sul tavolo da lavoro della donna.

"Mariana" è tratto da una poesia di Tennyson, che a sua volta si è ispirato a un personaggio shakespeariano.

Così come per la più nota “Signora di Shalott” Tennyson rivela il sogno e allo stesso tempo la vita reale sospese tra il quotidiano e la fantasia.

Millais con il suo dipinto insiste sulla malinconia della protagonista, al contrario di Waterhouse che, con la “Signora di Shalott" mete in evidenza il dramma della rassegnazione, della speranza ormai svanita.

2 commenti:

  1. Caspiterina quante cose nuove ci hai raccontato...e si tratta solo di un quadro!
    Grazie Romualdo!!! Buona serata, abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Pia, spesso i quadri ci raccontano moltissime cose, se li osserviamo con pazienza o più volte, scopriamo piccoli particolari che ci narrano storie incredibili, sono convinto che i dipinti assomiglino ai libri più di quanto pensiamo, la differenza sta nell'interpretare i messaggi che vi si celano.
      Grazie a te Pia per la tua preziosissima presenza, un abbraccio.

      Elimina