sabato 16 maggio 2015

La fotografia delle favole, Annie Leibovitz.


Annie Leibovitz nota fotografa statunitense, deve la sua fama allo stile e al metodo di lavoro che consiste di creare una collaborazione e una fusione di pensiero tra il fotografo e i suoi modelli.


“Reporter” di spicco per 13 anni alla rivista Rolling Stone, nel 1983 diventa la ritrattista di punta per Vanity Fair.

Ha inoltre pubblicato cinque libri fotografici e ha raccolto numerosi premi tra cui l’Infinity Awards nel 1990.

Ha fatto parlare di se con molti scatti al di fuori dei normali canoni del momento, su tutti la famosa la copertina di Vanity Fair che ritrae Demi Moore incinta e senza veli, l’immagine, discussa e contestata, imprime una svolta decisiva alla carriera della Moore.

Leibovitz si è anche dedicata ad alcuni ritratti commissionati da Vogue, e in collaborazione con Disney, ambientati nel mondo delle favole, e sono proprio queste fotografie che voglio mostrare.

Tra i modelli troviamo attori famosi ma anche personaggi lontani dal mondo del cinema come Roger Federer.























 

2 commenti:

  1. Sono tornata finalmente. Straordinarie queste immagini, ma c'è qualcosa di inquietante in esse, forse perché il mondo della favola è rappresentato qui come assolutamente reale. Anche lo sguardo di lei, acuto e intelligente, molto diretto - trasmette una determinazione che inquieta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ambra, forse la Leibovitz riflette nelle sue opere il carattere deciso, rafforzato dalle vicissitudini della vita privata, la malattia e la morte della compagna ( la scrittrice Susan Sontag) hanno inevitabilmente influito sul suo lavoro, questo probabilmente rende più sofferte queste immagini che dovrebbero apparire più "fiabesche".
      Grazie Ambra, bentornata.

      Elimina