martedì 14 aprile 2015

Se la fotografia diviene poesia...Guido Harari.


"Sono sempre felice di farmi fotografare da Guido. So che le sue saranno immagini musicali, piene di poesia e di sentimento. Le cose che Guido cattura nei suoi ritratti vengono generalmente ignorate dagli altri fotografi. Considero Guido un amico, non un semplice fotografo".
Lou Reed


Voglio parlare di un grande artista; Guido Harari, fotografo e critico musicale di fama mondiale. Lo faccio con poche parole lasciando alle immagini il compito di raccontarne la grandezza e la poesia. 

Ha collaborato, e lo fa tutt’ora, con i più grandi musicisti, per il quale ha firmato un numero illimitato di copertine di dischi, tra i tanti: Paul McCartney, Bob Dylan, Frank Zappa, David Crosby, B.B. King, Ligabue, Mia Martini, Simple Minds, Paolo Conte, Andrea Bocelli, Angelo Branduardi, Peeter Gabriel, Luciano Pavarotti, Kate Bush, lo stesso Lou Reed e molti altri.

Famosissimo il reportage della tournee di Fabrizio de Andrè con la PFM.

Non potendo, per motivi di spazio, mostrare tutti, o solo alcuni, dei tanti  scatti dedicati ai mostri sacri della musica mondiale , mi soffermo su questi stupendi lavori che ritraggono Lou Reed in compagnia della compagna degli ultimi anni della sua vita, Laurie Anderson, che lo ha accompagnato dal 1992 (dal 2008 ne diviene la moglie) fino al 2013 l’anno della scomparsa di Lou.

Co questi scatti Harari ci svela la profondità dell’anima della coppia, un’intimità e complicità che traspaiono da queste immagini che nella loro apparente semplicità svelano l’essere interiore dei due artisti, mettendo in secondo piano il personaggio, e lasciando il proscenio alla “persona”, all’essere semplicemente uomo e donna che fondono la loro unicità in una grande espressione di “vita”.






 

4 commenti:

  1. caro Romualdo sono passato per augurarti una buona notte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Tomaso, contraccambio molto volentieri il saluto, buona serata, a presto.

      Elimina
  2. Avevo lasciato un commento... mi sa che non è mai arrivato!
    Comunque sia, trovo questa foto incredibilmente stupende... anzi sublimiamo il concetto va che l'ultima è strepitosa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sara, questo commento è arrivato, in effetti proprio l'ultima foto mi ha convinto ha pubblicare Harari, l'ho trovata semplicemente bella, con tutto quello che comprende il termine "bello".
      Spesso la semplicità e il limitato, se non addirittura assente, utilizzo di ritocchi vari, riesce ad esprimere sentimenti veri e genuini, quando un'immagine trasmette l'essenza dell'anima di ciò che viene ritratto allora siamo di fronte ad un capolavoro.
      Buona serata, a presto.

      Elimina