lunedì 8 settembre 2014

Donna con cappello nero, Felix Vallotton


Autore: Felix Vallotton
Titolo dell’opera: Donna con cappello nero, 1908

Tecnica: olio su tela

Dimensioni: 81 cm x 64 cm

Ubicazione attuale: Hermitage Museum di San Pietroburgo
 

 
 
 

L’artista usa in questo dipinto una gamma di colori piuttosto limitata dove a rallegrare la scena è la rosa bianca sul capello nero.
Lo sfondo è neutro con un colore che richiama quello del mantello.
La donna sembra illuminata da una luce artificiale appositamente orientata, il gioco di luci e ombre sembra voluto per dare al dipinto una carica erotica resa ancor più intensa, ambigua e misteriosa dallo sguardo della donna rivolto verso il basso, dalla strana espressione delle labbra e dalla posizione della mano destra che ricorda le atmosfere ricercate e raffinate delle stampe giapponesi, molto amate dall’artista.
Nel 1908 Vallotton espone quest’opera a Mosca, alla rassegna del Toison d’Or, accanto ad altre opere simili.
Nel 1911 vende questo quadro a Georges Haasen per ottocento franchi.

 

10 commenti:

  1. Un fascino segreto e misterioso , caro Romualdo..un sensualità celata ma esplicita..
    Molto raffinato..
    Grazie come sempre e un bacio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Nella, hai perfettamete ragione, l'eleganza della modella e l'espressione di "invitante" timidezza, colpiscono immediatamente l'osservatore, e rendono questo dipinto un'opera estrmamente affascinante.
      Un abbraccio, a presto.

      Elimina
  2. Quest'opera è particolarissima.
    Non conoscevo né l'opera né l'artista, grazie, concordo con Nella.
    C'è anche un leggero rossore sulle guance che ricordano proprio i ritratti di donne orientali. Bello.
    Ciao Romualdo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Pia, sono proprio l'accenno di timidezza e l'ammicare della donna i tratti che ricordano le stampe orientali care all'artista.
      Grazie, a presto.

      Elimina
  3. Una proposta davvero interessante, non conoscevo quest'opera, ma la trovo davvero molto bella... lo sguardo sfuggevole ma sensuale della modella, il gioco di luci sapientemente usato mette in risalto il fascino e colpisce l'osservatore. Buonanotte Stefania

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Stefania, hai spiegato benissimo, la posizione della luce e delle ombre risaltano l'enigmatica (relativamente) espressione della donna che da un senso di completezza e sensualità al quadro.
      Buona serata, a presto.

      Elimina
  4. Si, è stupendo quel corpo che emana erotismo. Eppure tutto nel dipinto è di estrema eleganza, l'abbigliamento, la posa, il cappello, l'espressione del viso, quel petto nudo che parla di sensualità delicata, non violenta, non vistosamente esplicita. E' incredibile come il pittore sia riuscito a esprimere tutto questo in un contrasto di luce e oscuro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ambra, cosa posso aggiungere al tuo bellissimo commento? Il vestito che scivola dalla spalla mantiene intatta l'eleganza della situazione e il cappello con il fiore colorato da all'insieme una delicata ma intensa dose di sensualità.
      Buona serata, a presto.

      Elimina
  5. Vallotton ha un dipinto di cinque pittori, in cui è incluso lui stesso, che adoro! Io amo gli artisti che scegli per le tue pubblcazioni. Grande abbraccio, Romualdo, e grazie per le tue visite al mio blog!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Patzy, poco conosciuto da noi Vallotton è di difficile collocazione per la continua metamorfosi delle sue opere e forse per questo riesce a sorprendere spesso l'osservatore ad ogni dipinto.
      I tuoi blog sono estremamente interessanti, è per me un piacere visitarli.
      Grazie e buona domenica.

      Elimina